Giovedì 15 Ottobre 2015 · Ore 17.00

IV Edizione

Organizzazione

Associazione Futile Utile

Luogo

Teatro Comunale D’Andrea

Curatori

Ennio e Pierpaolo Bellucci

Interventi Musicali

Gaetano Di Bacco · Sax
Luca Zavarella · Pianoforte

Interventi Musicali

Gaetano Di Bacco · Sax
Luca Zavarella · Pianoforte

IV Edizione

La quarta Edizione del Premio Nazionale Pratola conferma anche nel 2015 la grande partecipazione di pubblico, ormai affezionato all’evento, e il successo degli anni precedenti. La manifestazione che si è tenuta giovedì 15 ottobre, presso il Teatro Comunale di Pratola Peligna, ha visto protagonisti importanti esponenti del panorama sportivo, giornalistico, economico, sociale, regionale e nazionale. I Premi Speciali sono stati attribuiti a : Gian Antonio Stella, per il Giornalismo d’Inchiesta. Inviato del Corriere della Sera, giornalista, scrittore, saggista, lucido e ironico indagatore dei problemi sociopolitici e dei costumi italiani, vincitore di numerosi premi giornalistici e letterari, come il Premio Fregene 2005 per la narrativa, con il romanzo Il maestro magro ; Cesare Ranieri, direttore del personale del Gruppo Ilva, per la Sezione Economia e Lavoro. Manager abruzzese, originario di Sulmona, dopo il ruolo ricoperto in Terna, è stato chiamato a un lavoro di rilancio e rafforzamento del gruppo siderurgico tarantino, in un complicato momento della sua storia; Mons. Angelo Spina, Vescovo di Sulmona /Valva, per la Sezione Impegno e Solidarietà. Nominato Vescovo nel 2007 dal Santo Padre Benedetto XVI, sin da subito si è attivato per rinnovare gli uffici pastorali, dando nuova linfa al Consiglio con sacerdoti e giovani pronti a dare il loro contributo. Molta importanza ha dato alla comunicazione attraverso il sito internet diocesano e partecipando a trasmissioni settimanali su emittenti locali. Ha ideato il progetto caritativo-assistenziale di Casa Zaccheo che ha l’intento di accogliere persone senza fissa dimora, ex detenuti e immigrati, per un reinserimento sociale. Luigi Di Biagio, C.T. della Nazionale Under 21 di calcio, ha ricevuto il riconoscimento per la Sezione Sport. Tecnico federale dal luglio 2011, quando assume la guida della Nazionale Under 20, passa poi nel 2013 all’Under 21, conquistando per due volte l’accesso alle fasi finali dell’Europeo. Da calciatore, Di Biagio vanta una lunga esperienza in Nazionale A. Centrocampista completo, ha esordito nel massimo campionato con la Lazio. Ha vestito le maglie del Monza, del Foggia, della Roma, dell’Inter, del Brescia e dell’Ascoli. Per la Sezione Giornalismo il premio è andato a Paolo Assogna. Inviato di Sky Sport, impegnato sui principali eventi legati al calcio. Ha seguito il Mondiale di Germania nel 2006, e le principali partitite della Serie A. Nel 2010 si è occupato degli incontri della Nazionale verde-oro nel Mondiale del Sudafrica. È uno degli inviati di punta di Sky Sport. Al direttore di Rai Sport Carlo Paris è andato il riconoscimento per la Sezione Giornalismo. Per anni è stato l’inviato per i match della Nazionale Italiana di calcio, per la Champions League e Coppa Italia. Ha realizzato documentari sportivi in qualità di Caporedattore di Rai Sport. Sempre per la Rai si è occupato di vela, dei Giochi Olimpici, dei Campionati Europei e Mondiali di calcio, del Giro d’Italia. Come ogni anno il Premio ha dato rilievo anche a personaggi del territorio e della Valle Peligna che si sono particolarmente distinti nella loro attività e che, nel proprio settore lavorativo, rappresentano delle realtà importanti e consolidate, non solo in ambito locale. Per la Sezione Economia e Lavoro il premio è andato a: Gaetano Di Cioccio, dell’azienda Alaska; Piero e Stefano Di Nino, della Di Nino Trasporti, Maria Assunta Rossi e Maurizio Ferrini, dell’azienda Co.Se.L.p. Per la Sezione Cultura a ricevere il riconoscimento è il prof. Ottaviano Giannangeli. Al maestro del figurativo Antonio D’Acchille va il premio per la Sezione Arte. Adelio Francesco Rosato, m.llo dei carabinieri, riceve il riconoscimento per la Sezione Impegno Sociale. “La manifestazione è un’iniezione di fiducia per tutto il territorio – ha sottolineato Paolo Assogna, giornalista di Sky Sport – È la dimostrazione che si può evitare di piangersi addosso, anche in un momento di crisi e proporre iniziative che valorizzano le ricchezze del territorio abruzzese.” Cesare Ranieri, responsabile delle risorse umane del Gruppo Ilva, ha rimarcato come “Il premio sia una vetrina delle eccellenze della regione. La mia presenza – ha detto – testimonia la testardaggine e la volontà degli abruzzesi nell’affrontare le difficoltà della vita”.

Premi Speciali

sezione impegno e solidarietà

I Premiati

sezione economia e lavoro

sezione impegno e solidarietà

Galleria Fotografica

DICONO DI NOI

Tutte le Edizioni