Sabato 14 0ttobre 2017 · Ore 17.00

VI Edizione

Organizzazione

Associazione Futile Utile

Luogo

Teatro Comunale D’Andrea

Curatori

Ennio e Pierpaolo Bellucci

Interventi

Gaetano Di Bacco · esibizione sax
Franco Pasqualone · mostra ritratti caricaturali

Interventi

Gaetano Di Bacco · esibizione sax
Franco Pasqualone · mostra ritratti caricaturali

VI Edizione

Dopo gli ottimi risultati ottenuti con le precedenti edizioni, nel 2017 il Premio Nazionale Pratola si conferma come uno degli eventi più seguiti nella regione abruzzese. La VI Edizione è ospitata nel suggestivo teatro liberty della cittadina peligna, sabato 14 ottobre. Tra i premiati importanti personalità del panorama nazionale. I Premi Speciali vengono assegnati a: Lino Guanciale, uno tra gli attori più apprezzati in Italia. Attore di teatro, cinema e televisione, ha raggiunto una grande notorietà grazie alle sue ultime interpretazioni nelle serie Tv Rai. A teatro vanta già partecipazioni, in veste di protagonista, a fianco di importanti interpreti italiani. Sul grande schermo ha lavorato con registi come Carlos Saura, Michele Placido, Andrea Molaioli, Paolo e Vittorio Taviani; Luciano Fontana, direttore de Il Corriere della Sera, firma prestigiosa del giornalismo italiano. Per undici anni a L’Unità, dove si occupa di politica italiana, cronaca amministrativa e giudiziaria. Dal 1997 è a Milano al Corriere della Sera, fino a marzo 2009 con il ritorno di Ferruccio De Bortoli, quando viene nominato condirettore. Da maggio 2015 succede a De Bortoli come direttore del quotidiano milanese; Davide Cassani, CT della Nazionale Italiana di Ciclismo. Ha segnato la storia del ciclismo italiano. Dirigente sportivo, commentatore tv, scrittore. Ha ottenuto i suoi migliori risultati nelle corse in linea. Dopo la carriera da ciclista inzia quella da commentatore tv per la Rai, a fianco di prestigiose firme del giornalismo sportivo, come Adriano De Zan. Tra i suoi libri Un Eroe Tragico (Mondadori 2005), dedicato a Marco Pantani; Quelli che pedalano (Mondadori 2009). Nel 2014 diventa CT della Nazionale; Valter Santilli, medico fisiatra.
Professore Ordinario di Medicina Fisica e Riabilitativa presso “La Sapienza” di Roma. Ha partecipato in qualità di esperto a circa 300 trasmissioni televisive e radiofoniche dal 1994 a oggi, in particolare: Uno Mattina, Elisir, Medicina 33, Pronto Salute, Porta a Porta, Otto e Mezzo. Direttore della UOC di  Medicina Fisica e Riabilitativa del Policlinico Umberto I. Nel 2007 ha avuto in cura Papa Francesco, ai tempi in cui il Santo Padre era ancora cardinale; Salvatore Cieri, dirigente, CFO e Amministratore Delegato Italdesign – Giugiaro Spa. Abruzzese, di Gissi. Dal 1998 fino al 2000 ha ricoperto il ruolo di direttore amministrazione, finanza e controllo della Fabbri Spa di Bologna. Nel 2000 entra nella Automobili Lamborghini, società del gruppo VW/Audi, come CFO e successivamente viene nominato consigliere di amministrazione e amministratore delegato della Automobili Lamborghini Holding S.p.A. Nel 2010, a seguito dell’acquisizione da parte del gruppo Volkswagen della Italdesign-Giugiaro S.p.A., si trasferisce in questa società assumendo la carica di CFO e Amministratore Delegato; S.E. Monsignor Giuseppe Molinari, Arcivescovo Emerito dell’Aquila. Eletto alla sede vescovile di Rieti alla fine degli anni ’80, dove rimane per 7 anni, per poi tornare a L’Aquila, prima come coadiutore di Monsignor Peressin e poi come Arcivescovo Metropolita. Mons. Molinari è noto a tutti gli aquilani, per i quali non è stato solo parroco ma anche insegnante di religione cattolica nello storico Liceo Classico Cotugno, dove lo ricordano per i suoi innovativi metodi di insegnamento; Maurizio Gentile, Direttore Rete Ferroviaria Italiana, ingegnere di Sulmona. Dopo un periodo in cui ha esercitato la professione di progettista di strutture civili ed idrauliche, presso la società ICEC Group di Roma è stato assunto in Ferrovie dello Stato Italiane nel 1982. Nel luglio del 2014 viene nominato amministratore delegato della Società. La cerimonia di premiazione è stata impreziosita dagli intermezzi musicali del maestro, Gaetano Di Bacco al sax e dalle opere del vignettista Franco Pasqualone. Non sono mancati i riconoscimenti a personaggi e imprenditori del territorio peligno, non solo appartenenti al comune di Pratola. Fausto Ruscitti della Cooperativa An.Sa.Pe. ha ottenuto il riconoscimento per la Sezione Economia e Lavoro. Il Centro Agroalimentare delle Cooperative Agricole Riunite (An.Sa.Pe) produce prodotti alimentari derivati dal latte a marchio Terrantica, nella Valle Peligna. L’azienda rappresenta una delle eccellenze del centro Abruzzo e non solo, grazie alle materie prime impiegate e ai processi di produzione. Per la Sezione Ricerca Scientifica, il premio è andato al giovane ricercatore sulmonese, Vanni Caruso. Docente di farmacologia presso la Facoltà di Farmacia dell’Università di Hobart in Australia. Oltre all’attività di insegnamento, il dottor Caruso continua i suoi studi in collaborazione con il Dipartimento di Neuroscienze di Uppsala e con il Menzies Institute for Medical Research di Hobart ed è membro di importanti collegi scientifici, tra cui il board della Scuola ISAL, dedicata alla formazione in scienze algologiche. Onda Tv ha ricevuto il premio per la Sezione Informazione. Sempre vicina al territorio dal 1984 ad oggi, l’emittente sulmonese rappresenta un punto di riferimento nel settore radiotelevisivo del centro Abruzzo. Per la sezione Economia e Lavoro il premio è andato al pratolano, Pasquale Colaiacovo, presidente della Colacem Spa, azienda leader nel settore del cemento e a Vincenzo Santacroce, fondatore della Gran Sasso Energie, una realtà consolidata del territorio peligno.

Premi Speciali

sezione premio speciale

Laureato in Filosofia del Linguaggio, lavora per undici anni all’Unità dove si occupa di politica italiana, cronaca amministrativa e giudiziaria. Dal 1997 è a Milano al Corriere della Sera, dove percorre l’intera carriera passando dall’ufficio centrale alla vicedirezione fino a quando, nel marzo 2009 con il ritorno di Ferruccio De Bortoli, viene nominato condirettore. Da maggio 2015 succede a De Bortoli come direttore del quotidiano milanese.

sezione premio speciale

Dirigente, CFO e Amministratore Delegato Italdesign – Giugiaro S.p.a. Abruzzese, di Gissi. Dopo la laurea in Economia e Commercio, conseguita all’Università di Bologna, a seguito di altre esperienze lavorative, nel 1984 viene assunto in Sasib S.p.A., società del Gruppo CIR, a quel tempo una delle poche società bolognesi quotate in Borsa. Durante la permanenza nell’azienda bolognese ricopre diverse posizioni fino a diventare responsabile del bilancio consolidato e del controllo di gestione del Gruppo. Rimane in Sasib fino al 1997, quando il Gruppo viene ceduto. Dal 1998 fino al 2000 ha ricoperto il ruolo di direttore amministrazione, finanza e controllo della Fabbri Spa di Bologna. Nel 2000 entra nella Automobili Lamborghini, società del gruppo VW/Audi, come CFO e successivamente viene nominato consigliere di amministrazione e amministratore delegato della Automobili Lamborghini Holding S.p.A. Nel 2010, a seguito dell’acquisizione da parte del gruppo Volkswagen della Italdesign-Giugiaro S.p.A., si trasferisce in questa società assumendo la carica di CFO e Amministratore Delegato. Nonostante i numerosi spostamenti e il poco tempo trascorsovi stabilmente, Cieri mantiene un fortissimo legame con la sua terra di origine, dove torna di frequente ed è un appassionato ambasciatore della terra d’Abruzzo, delle sue tradizioni e delle sue ricchezze.

sezione premio speciale

Eletto alla sede vescovile di Rieti alla fine degli anni ’80, dove rimane per 7 anni, per poi tornare a L’Aquila, prima come coadiutore di mons. Peressin e poi come Arcivescovo Metropolita. Mons. Molinari è noto a tutti gli aquilani, per i quali non è stato solo parroco ma anche insegnante di religione cattolica nello storico Liceo Classico Cotugno, dove lo ricordano per i suoi innovativi metodi di insegnamento.

sezione premio speciale

Professore Ordinario di Medicina Fisica e Riabilitativa presso “La Sapienza” di Roma. Ha partecipato in qualità di esperto a circa 300 trasmissioni televisive e radiofoniche dal 1994 a oggi, in particolare: Uno Mattina, Elisir, Medicina 33, Pronto Salute, Porta a Porta, Otto e Mezzo. Direttore della UOC di Medicina Fisica e Riabilitativa del Policlinico Umberto I. Nel 2007 ha avuto in cura Papa Francesco, ai tempi in cui il Santo Padre era ancora cardinale.

sezione premio speciale

Ha segnato la storia del ciclismo italiano. Dirigente sportivo, commentatore tv, scrittore. Ha ottenuto i suoi migliori risultati nelle corse in linea. Dopo la carriera da ciclista inzia quella da commentatore tv per la Rai, a fianco di prestigiose firme del giornalismo sportivo, come Adriano De Zan. Tra i suoi libri Un Eroe Tragico (Mondadori 2005), dedicato a Marco Pantani; Quelli che pedalano (Mondadori 2009). Nel 2014 diventa CT della Nazionale italiana.

sezione premio speciale

Nato ad Avezzano in Abruzzo, si trasferisce a Roma per studiare Lettere e Filosofia presso l’Università La Sapienza. Durante l’adolescenza si dedica alla carriera sportiva con la Nazionale under 16 e under 19 di rugby, per poi orientarsi definitivamente verso il mondo del cinema, iscrivendosi all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica di Roma, dove si diploma nel 2003. Svolge le prime esperienze attoriali sul palcoscenico, diretto anche da personalità come Luca Ronconi e Gigi Proietti. Quello di Claudio Longhi è il nome più ricorrente tra le direzioni teatrali di Guanciale. L’esordio cinematografico arriva nel 2009 con Io, Don Giovanni dello spagnolo Carlos Saura, nel quale interpreta un giovane Wolfgang Amadeus Mozart. Nello stesso anno è anche nel cast de La prima linea (2009), pellicola storica con Riccardo Scamarcio e Giovanna Mezzogiorno. Dalla conoscenza con Michele Placido sul palcoscenico di Fontamara (2009), Guanciale arriva sul set di Vallazasca – Gli angeli del male (2010), ricoprendo con il personaggio di Nunzio il doppio ruolo di Pino Cobianchi e Michele Giglio. L’attore abruzzese debutta anche in tv in un piccolo ruolo nella serie Il segreto dell’acqua (2011), mentre è al cinema con Il gioiellino (2011), con Toni Servillo e Sarah Felberbaum. Ritroverà quest’ultima nel 2012 nella fiction Rai, Una grande famiglia, dove fino alla terza e ultima stagione recita nei panni del rampollo Ruggero Benedetti Valentini. Un ruolo che gli assicura un certo successo sul piccolo schermo e gli permette nel 2013 di entrare nel cast della seconda stagione di Che Dio ci aiuti (2011), divenendo ben presto uno dei protagonisti della serie. Nel frattempo al cinema affianca Claudia Gerini ne Il mio domani (2011) ed è protagonista insieme a Laura Chiatti e Alessandro Preziosi della commedia Il volto di un’altra (2013). In questo periodo si dedica comunque al teatro e interpreta uno dei ruoli principali in quello che viene premiato come miglior spettacolo dell’anno, la pièce brechtiana La resistibile ascesa di Arturo UI (2012) di Longhi, che lo porta a recitare addirittura sul palco di Mosca. Guanciale è sempre più sulla cresta dell’onda, viene diretto da Susanna Nicchiarelli in La scoperta dell’alba (2013), poi da Paolo e Vittorio Taviani in Meraviglioso Boccaccio (2015) e nel film scelto per rappresentare l’Australia agli Oscar, The Space Between (2016) di Ruth Borgobello. Eppure, sembra proprio il piccolo schermo quello in cui l’attore ha maggior riscontro. Nel 2015 riveste un ruolo importante ne La dama velata; negli anni 2016 e 2017 è impegnato nella produzione di ben tre serie targate Rai. Insieme ai colleghi Michele Placido, Edoardo Siravo, Paola Gassman e Ugo Pagliai, prende parte al documentario di Davide Cavuti, Preghiera (2017), per raccontare i paesi italiani devastati dai terremoti, in particolare quelli del 2009 e del 2016. Sul grande schermo si dedica alla commedia e nel 2017 è al cinema con due pellicole, I peggiori di Vincenzo Alfieri e La casa di famiglia di Augusto Fornari, in entrambi in veste di protagonista. Nel 2018 in Arrivano i prof, è uno strampalato professore di storia.

sezione premio speciale 

Direttore Rete Ferroviaria Italiana, ingegnere di Sulmona. Dopo un periodo in cui ha esercitato la professione di progettista di strutture civili ed idrauliche, presso la società ICEC Group di Roma è stato assunto in Ferrovie dello Stato Italiane nel 1982. Nel luglio del 2014 viene nominato amministratore delegato della Società.

Premiati

sezione economia e lavoro

Il Centro Agroalimentare delle Cooperative Agricole Riunite (An.Sa.Pe) produce prodotti alimentari derivati dal latte a marchio Terrantica, nella Valle Peligna. L’azienda rappresenta una delle eccellenze del centro Abruzzo e non solo, grazie alle materie prime impiegate e all’innovazione nei processi di produzione.

sezione ricerca scientifica

Docente di farmacologia presso la Facoltà di Farmacia dell’Università di Hobart in Australia. Oltre all’attività di insegnamento, il dottor Caruso continua i suoi studi in collaborazione con il Dipartimento di Neuroscienze di Uppsala e con il Menzies Institute for Medical Research di Hobart ed è membro di importanti collegi scientifici, tra cui il board della Scuola ISAL, dedicata alla formazione in scienze algologiche.

sezione informazione

Sempre vicina al territorio dal 1984 ad oggi, l’emittente sulmonese rappresenta un punto di riferimento nel settore radiotelevisivo del centro Abruzzo.

sezione economia e lavoro

sezione economia e lavoro

Galleria Fotografica

DICONO DI NOI

Tutte le Edizioni